Translate

domenica 16 ottobre 2016

Trucco con Veg up da Inari Bioshop: impressioni







Vi avevo parlato di Veg up nel post relativo al Sana e finalmente sono riuscita a provare i loro trucchi grazie ad una iniziativa di Inari Bioshop a Ciriè. Speravo fossero visionabili anche le novità del brand, ovvero i prodotti per la skin care. Purtroppo non era così e quindi mi sono concentrata sulla parte make up. Si tratta di un brand molto interessante, perchè possiede certificazione Vegan Ok, BDHI ovvero (dal sito):
  • vengono utilizzate solo materie prime naturali possibilmente da coltivazione o raccolta selvatica bioloogiche controllate;
  • sono completamente banditi prodotti di derivazione animale;
  • i prodotti sono completamente cruelty-free;
  • sono completamente assenti profumi sintetici, coloranti (per quanto riguarda gli alimenti; per la cosmesi sono consentiti solo pigmenti di origine naturale), derivati del petrolio e siliconi;
  • sono ammessi solo alcuni conservanti di origine naturale;
  • le irradiazioni radioattive sono proibite.


Ovviamente non contengono parabeni, paraffine e siliconi e posseggono all'interno molti attivi. Le referenze non sono numerose:
  •  6 ombretti duo con 12 colorazioni differenti;
  • • mascara ed eye-liner;
  • • 7 colorazioni di lipstick con Acido Jaluronico;
  • • correttori;
  • • fondo tinta compatti;
  • • 3 colorazioni di BB Cream per il viso;
  • • 1 BB Cream per gli inestetismi delle gambe;
  • • polveri compatte e blush;
  • • terre cotte.





Per la base ho scelto la BB cream nella colorazione più chiara (sono 3), che comunque risulta abbastanza coprente ed uniformate su di me. Mi è stato preventivamente applicato il correttore per i rossori che spesso ho sulle gote e intorno al naso: leggero, confortevole. Stesso discorso per la BB cream, consigliata per chi vuole uniformare l'incarnato e non ha grosse imperfezioni. La colorazione era perfetta per me, ha un effetto molto naturale, come potete vedere dalla foto, e mi piace anche come confortevolezza e tenuta sul viso: è durevole e non secca per nulla la pelle. 





Fra gli ombretti duo quello che più mi ha colpito è Moon Light, accoppiata di beige e marrone caldo con riflessi dorati. Devo dire che gli ombretti non mi hanno fatto impazzire, ma non per tenuta, sfumabilità o durata, ma perchè la gamma cromatica è abbastanza ridotta (12 colorazioni duo, sei in tutto) e soprattutto gli abbinamenti non erano nelle mie corde. 



Anche i blush sono molto carini, setosi, piacevoli da sfumare e facili da applicare, per un effetto naturale e bonne mine. Anch in questo caso si presenta la formula duo da poter usare separatamente o mixare. Ioho scelto il primo in alto. 




Stesso discorso degli ombretti vale per i rossetti: contengono acido ialuronico e quindi uniscono anche un aspetto curativo, ma ho trovato la gamma cromatica ridotta e quasi tutti nei toni del rosso, senza colori che mi piacessero particolarmente. La durata non è lunghissima, ma simile a quella di un gloss più che di una tinta labbra. Il finish è lucido e purtroppo non ci sono matite labbra da abbinare. 

Mi è piaciuto il mascara, allungante, separa bene le ciglia, in una bella tonalità di nero deciso.





Ed ecco il risultato finale. Cosa ne penso? Il trucco in sè mi è piaciuto, perchè lo trovo luminoso. Penso che i prodotti Veg up abbiano una buona qualità ed ottimi ingredienti: la mia pelle ne ha giovato in comfort e benessere, dando il meglio di sè per il trucco. I prezzi sono nella media, fors eualcuno si può anche vedere dalle foto. Sono size abbastanza grandi e poi soprattutto nei prodotti duo si compra uno ma si hanno tre colorazioni. A mio parere i punti i forza sono i prodotti per la bae: fondotinta, bb e correttori, piacevoli da usare, buoni nella tenuta. Carini i blush e le terre, ma scarsa la gamma cromatica. Da rossetti ed ombretti mi aspettavo di più, ma come ho detto prima non in termini di qualità ma di scelta cromatica ed abbinamenti.