Translate

domenica 10 maggio 2015

Hennè: usiamolo insieme!

Da più di due anni ormai, complice sia la gravidanza che il fatto di non volerne più sapere di tinte aggressive e chimiche, sto usando l'hennè. Mi trovo veramente bene con questo metodo tutto naturale e curativo di colorare i capelli ed usarlo è più facile a dirsi che a farsi!

Ho deciso di fare questo tutorial per spiegare come io uso l'hennè, poichè per le prime volte che l'ho adoperato sono stati utilissimi i consigli reperiti in rete. Ho poi conosciuto una mia amica marocchina, la stessa che fa la ceretta araba, la quale mi ha insegnato qualche piccolo trucchetto che ora passo anche a voi.

Prima di tutto, qualche nota informativa sull'hennè: si tratta di una polvere finissima che viene tratta da una pianta, la lawsonia inermis. Le sue proprietà in estetica e cosmetica sono note, in particolare per i capelli ha una funzione di rinforzo e colorazione naturale. 
L'hennè colora i capelli dando loro generalmente riflessi rossi (copre i capelli bianchi dando loro un effetto dorato, rossastro, diverso da capello a capello); se unito ad altre piante dona anche altri riflessi. Non va usato sui capelli tinti perchè non prende bene; allo stesso modo capelli trattati con hennè non riescono poi ad essere colorati: il principio è che l'hennè chiude le squame del capello, rendendolo pertanto più lucido e "grosso", corposo, ma allo stesso tempo impedendo di far penetrare la tintura.
Se non amate il colore rosso pertanto, abbandonate l'idea di fare l'hennè; attenzione anche a dove lo comprate: vi sono i panetti della Lush, molto buoni ma a mio parere poco comodi, perchè bisogna prima sbriciolarli mettendoli un pò in forno e poi per me sono troppo ricchi di burri e mi ungono i capelli.

Come un Sole Rosso Acceso - Hennè

Occhio anche agli ingredienti, a volte per ottenere il rosso vengono aggiunti picramati e quindi addio alla naturalezza. Io lo compro in erboristeria, sciolto, a peso, in modo da poterlo dosare con praticità.



Risultati immagini per hennè


Come si fa l'hennè? Prendetevi una luuuunga pausa: l'applicazione dura dalle tre ore in su, più lo tenete più ha affetto positivo sui vostri capelli; adoperate guanti per applicarlo (macchia le mani, ma nel caso non spaventatevi, lavando lavando e con uno scrub va via); mettetevi una maglia da "riciclo", perchè asciugandosi potrebbe cadervene un pò addosso. Usate asciugamani possibilmente scuri, per non macchiarli, ma sappiate che va tutto via con un bel lavaggio in lavatrice. Inoltre scolorirete a poco a poco quando farete lo shampoo, in maniera graduale. 
Io miscelo la quantità di hennè, posto in una ciotola, con una giusta quantità di the verde bollito con un pezzetto di scorza di melograno, per ottenere un bel rosso scuro. Bisogna ottenere una cremina morbida da stendere sui capelli; per i capelli lunghi si parte del basso, mettendosi sul lavandino a testa in giù e applicandolo con le mani (con i guanti), massaggiando bene il cuoio capelluto per far penetrare il prodotto. Cercate di applicarlo prima sulle radici e poi di portare il prodotto verso le punte; personalmente preferisco partire dal davanti dei capelli, ,dove ho maggiormente i capelli bianchi. In questi punti il mio consiglio è di applicare molto prodotto e massaggiare bene. Alcuni mettono anche un velo di crema grassa (la classica per le mani va bene) all'attaccatura dei capelli e sulle orecchie, per evitare che il prodotto macchi; io non lo faccio, trovo vada bene lo stesso. 
Importante: se avete applicato molti prodotti sui vostri capelli, prima di fare l'hennè lavateli e asciugateli (va usato sui capelli asciutti), perchè così le squame si chiuderanno in un capello pulito. 

Dopo aver applicato ovunque il prodotto (fatene sempre un pò di più), massaggiate bene su tutta la lunghezza e mettete una cuffia di plastica oppure avvolgete con pellicola. 
Attese quattro ore circa risciacquate con cura, in vasca o lavandino, munendovi si santa pazienza, perchè ci vuole un pò ad eliminare tutto il prodotto. Si procede quindi con un paio di shampoo leggeri (in cui vedrete l'acqua scolorire). 
Procedete alla normale asciugatura, vedrete che si sono creati dei bei riflessi rossi.