Translate

giovedì 20 febbraio 2014

Lush: recensione sul brand

In questo spazio farò un mea culpa e mi scuserò con la Lush, diciamo così!!Sì, perché dovete sapere che ho conosciuto questo marchio tantissimo tempo fa, ai tempi degli studi, e non ne ero rimasta affatto colpita, anzi, il mio parere "così così" mi aveva portato a snobbarla per molto tempo. All'epoca avevo comprato degli olii da massaggio a forma di cuore con i brillantini, che poi avevo tenuto lì un tempo infinito, fino a doverli buttar via. Insomma, un flop totale. E poi: la rivelazione. Comincio a seguire MisStrawberryFields Lolla, la quale parla della Lush con toni estatici e lodandola tantissimo. Da lì penso di farci una capatina, prima o poi. Nella mia città, grazie al cielo, ci sono ben due negozi di tale brand, uno dei quali facilmente raggiungibile. L'occasione è venuta nel periodo dei saldi di Gennaio; forte dei consigli della Lolla, con una lista di prodottini da comprare (ebbene sì, me li ero scritti, perché a volte, almeno per me, i nomi dei loro prodotti sono difficili da ricordare), mi reco nel negozio. Prima impressione: ottima! Non ricordavo che profumasse tutto così tanto, al punto da arrivare fin fuori il negozio, impressionante. E poi via a "spulciare" fra i vari prodotti prima di chiedere aiuto alla commessa (lo faccio sempre, anche se ho un'idea già in testa mi piace sentire opinioni e commenti!). I prodotti sono disposti, secondo me, in modo molto funzionale: si capisce subito dove sono le maschere fresche, dove i saponi, dove gli olii etc.. etc..E questa non è cosa da poco, soprattutto perchè, in molti negozi, si tende a dividere per fragranza più che per tipologia (tutto quello che profuma di cocco o vaniglia, ad esempio). Il bello, in un negozio della Lush è avere il tempo di provare i prodotti sulla propria pelle, appunto! Ci sono le piccole bacinelle con l'acqua in metallo per sciacquarsi le mani, le salviette per asciugarsi: tutto è al suo posto. Le commesse ed i commessi sono sempre stati gentili: giovani, carini, spesso "alternativi", informati però, e dove non sapevano si confrontavano con il collega di maggiore esperienza: evviva l'umiltà. La gamma di prodotti è molto vasta e in continuo aggiornamento, soprattutto numerose sono le novità in base ai periodi dell'anno (stagioni..) ed alle festività (san Valentino, Natale...). Vogliamo poi parlare dei nomi che hanno inventato per i prodotti? Uno più fantasioso e divertente dell'altro e anche questo è segno di un brand giovane, dinamico e attento al marketing, comunque. Anche il packaging dei prodotti è buono: tutto sempre con una strizzata d'occhio all'ecologico (confezioni riciclate e se portate in negozio 5 scatoline vuote vi regalano una maschera fresca!). Dovete assolutamente far caso alle etichette e non solo per leggere la data di scadenza, come vi dirò in seguito: su ogni prodotto c'è scritto chi l'ha fatto e vi è pure un avatar! Non a caso la Lush  è una delle 100 aziende al mondo in cui si lavora meglio..Unica nota dolente, lo devo ammettere, i prezzi un pò cari e forse poco accessibili, soprattutto di prodotti più specifici, come le creme viso: vale sì la pena di mettere i soldi da parte, ma restano di fatto un pò esosi. Questo è probabilmente dovuto al fatto che sono prodotti "freschi", fatti di materie prime spesso preziose e pur comunque naturali. Attenzione anche alla data di scadenza: alcune cose durano veramente poco, piuttosto fate come me, condividetele con un'amica, è un peccato buttarlo via se non si riesce a finire: a me è successo con la maschera per il viso Sottobosco e con Angels on bare skin, lo scrub per il viso. E'  possibile anche fare acquisti on line sul sito apposito, previa registrazione con account; devo dire che sul sito ci sono numerose offerte carine, convenienti e da provare! Anche in negozio comunque ti danno sempre dei campioncini di prova. Inutile dire che dopo la prima volta sono ancora tornata da Lush e ancora ci tornerò! Vi recensirò man mano i prodotti!